TTG Incontri




Se vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità e tendenze di settore iscriviti alla nostra newsletter!

MSC Crociere: "TTG Incontri è un appuntamento storico"

Leonardo Massa, country manager, anticipa le novità che durante #TTG2017 verranno presentate alle agenzie di viaggiPronto ad affrontare una stagione cui guarda con grande e lucido ottimismo, Leonardo Massa,
country manager MSC Crociere, conferma la presenza della compagnia alla prossima edizione di TTG Incontri. “Racconteremo alle agenzie di viaggi le novità più significative per l’inverno 2017-2018  e anche per l’estate 2018”, dice, puntualizzando che il focus sarà “anzitutto sul debutto della Msc Seaside, posizionata dal prossimo dicembre nei Caraibi e sulla nuova Msc Seaview, operativa da giugno del 2018 nel Mediterraneo”.

Torna alle altre news di TTG Incontri

Le mete del 2017 più richieste in agenzia

Regno Unito e Spagna sono le mete preferite in Europa. Marocco in testa per chi sceglie l'Africa. Carabi al top per chi viaggia verso le Americhe

Fra questi, coloro che si apprestano a fare una vacanza già entro i prossimi tre mesi, il 20 per cento punta gli occhi oltre confine, nello specifico verso l’area europea, dove Regno Unito e Spagna risultano essere le mete preferite, oppure verso le Americhe, dove predomina l’area caraibica. Il Marocco è al  momento in testa alla classifica di chi si dirige verso l’Africa; lo seguono l’India, meta trainante del lontano Oriente, e infine l’Oceania.

  • Area Mediterranea  + 1,9%
  • Europa Centrale  + 1,5%
  • Nord Europa  + 2,2%   
  • Extra Europa  + 1,3%


Anche le vendite invernali, ossia quelle previste da gennaio ad aprile 2017, stanno registrando un movimento al di sopra delle aspettative.

Fra le mete più richieste in agenzia spiccano:

  • in Africa: Kenya, Madagascar, Senegal e Zanzibar;
  • ai Caraibi: Giamaica, Cuba e Antigua, oltre a un sempre più consolidato Messico;
  • nell’Oceano Indiano: Maldive, Mauritius e Sri Lanka;
  • nel Lontano Oriente: Thailandia e Giappone.


E mentre le Canarie continuano a macinare numeri, nelle Americhe gli Stati Uniti mantengono inalterato l’usuale fascino, mentre a Sud lo scettro va al Brasile. 

Vai alle altre news